• Cittadella della Carità “Evangelii Gaudium”
    Via S. Pasquale, 11 Benevento 82100
    Tel. 0824-25.508
    segreteriacaritas@diocesidibenevento.it
    Ufficio Stampa e Comunicazione Caritas
    0824-48.27.81
    comunicazionecaritas@diocesidibenevento.it
  • Segreteria:
    dalle 9.30 alle 13.00

    Front office:
    dalle 9.30 alle 20.00
  • SPRAR MSNA

    Lo SPRAR MSNA di Benevento è una delle Opere Segno della Caritas della Diocesi di Benevento, nata a Gennaio 2016 (ex D.M. del 27/04/2015) su mandato del Comune di Benevento (ente titolare).

    Per Minori Stranieri Non Accompagnati (MSNA) si intendono i minori extracomunitari arrivati sul nostro territorio privi del supporto familiare; per “SPRAR” si intende un sistema di accoglienza integrata che mira a favorire percorsi di integrazione sociale e lavorativa attraverso una presa ad incarico individuale con progetti personalizzati.

    A differenza di quelli per gli adulti, lo SPRAR MSNA agisce e opera a prescindere dalla titolarità di una qualche forma di protezione internazionale (rifugiati politici, titolari di protezione sussidiaria o umanitaria), tutelando la minore età in sé. Il progetto Sprar MSNA di Benevento, ha 15 posti di accoglienza e vede coinvolte tre strutture:

     

    Il progetto è chiamato ad accogliere e gestire una doppia fragilità: l’inquietudine adolescenziale ed il trauma di un’ emigrazione forzata e violenta che li ha sradicati dai propri Paesi e affetti di origine.

    L’opera si propone quale «scelta testimoniale oltre che gestionale» con cui il Comune di Benevento (ente titolare) e la Caritas Diocesana di Benevento (ente attuatore insieme alla Coop. Il Melograno in partenariato con la Coop. La Solidarietà e Coop. La Melagrana) intendono offrire il proprio contributo al dibattito mondiale sulle migrazioni, per la costruzione di un ponte culturale tra i migranti e le famiglie del nostro territorio, per un nuovo patto di accoglienza nelle piccole comunità italiane.

    L’idea progettuale è quella di sollecitare una «accoglienza comunitaria» che sappia a un tempo coinvolgere e farsi coinvolgere. Si mira a una piena inclusione del minore, inserendolo non solo nella comunità, ma anche in un contesto di vita familiare, connotato di umana e pastorale solidarietà, garantendogli l’ambiente idoneo ed un sostegno per il prosieguo di un sano, armonioso processo di crescita e di formazione personale, spirituale e sociale.

    L’ambizione più alta del progetto è infatti di attivare percorsi di affido familiare che adeguatamente supportati dalla équipe del progetto, sappia intrecciare legami forti con i ragazzi accolti, divenendo per gli stessi veicoli privilegiati di integrazione.

    L’accoglienza presso la struttura è prevista di regola fino a 6 mesi dopo il compimento della maggiore età.

    Successivamente se i ragazzi sono richiedenti asilo, con procedimento ancora in atto, è possibile un loro trasferimento presso una struttura per maggiorenni; viceversa – salvo comprovate esigenze – il loro percorso migratorio procede in autonomia.

    L’ idea progettuale è quella di  sollecitare una «accoglienza comunitaria» che sappia a un tempo coinvolgere e farsi coinvolgere.
    Si mira a una piena inclusione del minore, inserendolo non solo nella comunità, ma anche in un contesto di vita familiare, connotato di umana e pastorale solidarietà, garantendogli l’ambiente idoneo ed un sostegno per il prosieguo di un sano, armonioso processo di crescita e di formazione personale, spirituale e sociale.
    L’opera si propone quale «scelta testimoniale oltre che gestionale» con cui il Comune di Benevento (ente titolare) e la Caritas Diocesana di Benevento (ente attuatore) intendono offrire il proprio contributo al dibattito mondiale sulle migrazioni, per la costruzione di un ponte culturale tra i migranti e le famiglie del nostro territorio, per un nuovo patto di accoglienza nelle piccole comunità italiane.

    SEGUICI SUI SOCIAL

    SPRAR e MSNA

    “Non ho sogni”: testimonianza di un MSNA

    HAI BISOGNO DI MAGGIORI INFORMAZIONI?
    CONTATTACI SUBITO!