• Cittadella della Carità “Evangelii Gaudium”
    Via S. Pasquale, 11 Benevento 82100
    Tel. 0824-25.508
    segreteriacaritas@diocesidibenevento.it
    Ufficio Stampa e Comunicazione Caritas
    0824-48.27.81 / 393-888.35.49
    comunicazionecaritas@diocesidibenevento.it
  • Segreteria:
    dalle 9.30 alle 13.00

    Front office:
    dalle 9.30 alle 20.00
  • GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA CARITÀ

    Il 5 settembre, nella data in cui ricorre l’anniversario della morte di Santa Teresa di Calcutta, si celebra la Giornata internazionale della Caritàistituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite che afferma come «la carità può contribuire alla promozione del dialogo tra persone di diverse culture e religioni, come pure la solidarietà e la comprensione reciproca».

    Come negli anni scorsi, in vista di questo appuntamento, Caritas Italiana pubblica una raccolta di preghiere, scritte dagli operatori e dai componenti del Consiglio, dei Gruppi Nazionali di Caritas Italiana e della Consulta ecclesiale degli organismi socio-assistenziali, espressione delle regioni e delle Caritas diocesane, dal titolo “Giovane è… una comunità che condivide”

    Questa quarta edizione si caratterizza per il suo duplice sguardo: uno verso i poveri, le chiese locali, l’esterno, e uno verso se stessi. «Guardarsi attorno, guardarsi dentro – si legge nell’introduzione -: potremmo sintetizzare così una dimensione orizzontale e una verticale che quotidianamente attraversa l’esperienza e la riflessione di ciascuno di noi. Rispetto alle edizioni precedenti, in questo testo sono contenute anche preghiere molto legate alle vicende personali di alcuni operatori, talvolta tragiche, altre gioiose. Siamo esseri umani, con tutti i nostri limiti e le nostre storie individuali, familiari e comunitarie. Vicende che spesso “segnano” in profondità. Ma anche dagli abissi si può risalire. E tale moto si può estendere alla dimensione trascendentale, alla sublimazione, alla spiritualità. L’esito finale non è scontato. Tanto meno la sua possibile comunicabilità».